top of page
  • logo mail chiocciola
  • Whatsapp
  • Facebook
  • Instagram

I nostri Medici

De Filippis dott.ssa Monica

Laureata in Psicologia clinica e di comunità, ho esperienza formativa in diversi consultori familiari e comunità educative e terapeutiche e nella presa in carico e l’accompagnamento di famiglie e il sostegno alla genitorialità e coniugalità.


Abilitata alla professione ed iscritta all’Ordine degli Psicologi del Veneto (n. 11753), ho deciso di continuare i miei studi sulla cura psicologica, frequentando la Scuola di Psicoterapia Psicoanalitica e Gruppoanalitica C.O.I.R.A.G.

In questi anni di specializzazione mi sono formata nell’ambito della salute mentale, presso il 2° Centro di Salute Mentale dell’Aulss 8 Berica.


Dal 2021, collaboro con diverse istituzioni scolastiche, occupandomi di progetti a tema e interventi specifici a sostegno di alunni, docenti e genitori, soprattutto per quel che riguarda la pre-adolescenza, l’adolescenza e le eventuali problematiche correlate.


Presso il centro Salute e Benessere mi occupo di:

- percorsi di sostegno psicologico e psicoterapia per adolescenti (blocchi e breakdown evolutivi, ritiro sociale, disturbi psicosomatici, disturbi d’ansia e depressivo, disturbi emotivi ed affettivi)

- percorsi di sostegno psicologico e psicoterapia per giovani adulti (disturbi d’ansia e depressivi, crisi e difficoltà nell passaggio all’età adulta, difficoltà relazionali ed emotivo-affettive, disturbi psicosomatici, disturbi di personalità)

- percorsi di sostegno psicologico e psicoterapia per adulti (disturbi d’ansia e depressivi, difficoltà relazionali e di coppia, crisi legate a lutti, separazioni, disoccupazione, disturbi di personalità, disturbi psicosomatici)

- percorsi di sostegno alla genitorialità


L’approccio psicoanalitico e gruppo-analitico mi permette di incontrare le persone in un’ottima di accoglienza della sofferenza portata, esplorando quelli che sono i meccanismi inconsci che stanno agendo in quel particolare momento di crisi e difficoltà emotiva, affettiva e relazionale. Attraverso la parola e l’ascolto si possono andare ad indagare i blocchi e le difese che stiamo mettendo in atto in quel particolare momento di vita. La crisi, quindi, non è definita come qualcosa di negativo, ma di generativo di un passaggio di vita o di un cambiamento. Ecco che il sintomo e la sofferenza sono sentinelle interne che ci aiutano a capire che c’è qualcosa della nostra vita che non è più buono per noi. In quest’ottima, anche i messaggi che ci vengono inviati dal nostro corpo sono considerati importanti per la risoluzione di una situazione di malessere.

I percorsi prevedono un’iniziale fase di consultazione, durante la quale terapeuta e paziente hanno la possibilità di conoscersi e decidere se poter lavorare assieme. Durante questi primi colloqui (dai 3 ai 5) raccolgo la richiesta d’aiuto e, assieme alla persona, si definiscono gli obiettivi del percorso. Non è possibile stabile a priori una durata, ma questa viene ridefinita nel corso del trattamento.

Nell’accogliere e definire la richiesta di aiuto, considero sia la persona con la quale instauro e intraprendo un percorso di sostegno e psicoterapeutico, sia il contesto in cui vive e il momento del ciclo di vita che sta attraversando.

Psicologia clinica e psicoterapia

Via Stadio 36 - Arzignano (Vicenza)

bottom of page